Print Friendly, PDF & Email

Questo secondo è davvero di una semplicità disarmante. Stra-velocissimo, poi, acquistando le aringhe già pulite. In 15 minuti sarete tutti seduti a tavola con le forchette in mano!

Perfetto anche se si hanno ospiti perché, mentre si mangia il primo piatto, si mettono in forno e si servono belli caldi.

Comodo, no?

 

aringhe-gratinate

 

Ingredienti: (per 4 persone)

  • 700-800 g di aringhe già pulite (circa 2 a testa)
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • Un ciuffo di maggiorana
  • La buccia grattugiata di ½ limone
  • Sale, pepe, olio

Procedimento:

Mettete in un mixer il pangrattato con i pinoli, la maggiorana lavata e asciugata, un pizzico di sale e la buccia di limone. Azionate l’apparecchio fino ad ottenere una “panure” omogenea.

Nel frattempo lavate e asciugate le aringhe. Disponetele su una teglia e condite con sale, pepe e olio.

img_8312

Ricopritele uniformemente con la panure, ancora un goccino d’olio e infornate a 180° per 10-15 minuti, finché il pangrattato sia dorato.

img_8313

Servite ben calde, magari accompagnandole con dell’indivia belga con pere e noci o con del cavolfiore speziato.

Note:

  • Attenzione a grattugiare solo la parte gialla del limone, per non avere un retrogusto amaro.
  • Se non avete la maggiorana, potete sostituirla con del prezzemolo.
  • Questa panure si presta molto bene anche ad essere utilizzata con delle alici, magari sovrapponendole a tortino.
  • Attenzione a non cuocere troppo il pesce che, altrimenti, diventerà irrimediabilmente secco e stoppaccioso.
  • I pinoli possono essere sostituiti dalle mandorle.

Potrebbe interessarti anche

[yuzo_related]

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.