Print Friendly, PDF & Email

Scegliere un secondo, per me, è la cosa più difficile di un menù.

Tutti siamo più attratti dagli antipasti sfiziosi e dai primi piatti succulenti.

Per non parlare dei dessert… morbidi e vellutati…

Ai secondi rinunceremmo quasi tutti…

E non soltanto l’amico vegetariano, no!

Ma un menù che si rispetti deve assolutamente prevedere un secondo piatto.

Hai voglia a dire: “ma la lasagna è un piatto unico. Dopo ci mettiamo solo una bella insalata!”.

Macché…

Tutti si guardano tra loro, con lo sguardo smarrito, senza il coraggio di dire: “ma è finita così?”.

Se anche ci fossero 15 portate prima e altre 15 dopo, senza il secondo non è pasto!

Quindi…

Quindi…

Topolino direbbe: mumble mumble…

Io invece direi… che questo piatto fa al caso mio!

arista con purè di mele

Ingredienti: (per 8 persone)

  • 1,200 kg di arista di maiale
  • 350 g di pancetta fresca
  • 2 bicchieri di vino bianco
  • Rosmarino e salvia
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • Sale, pepe, olio e dado

Per la salsa di mele:

  • 3 mele
  • 20 g di burro
  • 1 spruzzata di Calvados
  • Una grattugiata di zenzero
  • Una grattugiata di buccia di limone
  • Un pizzichino-ino di cannella

Procedimento:

Per la salsa di mele:

Sbucciate le mele e tagliatele a cubetti.

IMG_5699

Mettetele in una padella con il burro. Mescolate e fate ammorbidire.

IMG_5700

Poi copritele e fatele cuocere finché non sono morbide.

Togliete il coperchio e fate asciugare il composto.

Aggiungete lo zenzero, la buccia di limone e la cannella e quindi frullate le mele e mettetele da parte

IMG_5701

Per l’arrosto:

Preparate un trito con il rosmarino e la salvia.

Mettete sul tagliere le fette di pancetta e coprite con pellicola. Battetele per assottigliarle.

IMG_5707

IMG_5706

Prendete la carne e salatela e pepatela, massaggiandola bene.

Distribuite sulle fette di pancetta il trito di rosmarino e salvia.

IMG_5708

Coprite la carne con la pancetta e legate l’arrosto con lo spago in modo che la pancetta non si muova.

IMG_5709

Fate rosolare la carne su tutti i lati nella pentola con l’olio, in modo da sigillare i pori. Questo permette di non disperdere i succhi e quindi di non perdere morbidezza.

 

IMG_5710

Sfumate con il vino e unite le verdure intere, precedentemente lavate e pulite.

Quando il vino sarà evaporato, aggiungete 2 bicchieri di acqua e il dato.

  • Se usate la pentola a pressione, chiudete il coperchio e calcolate un’ora dal sibilo.
  • Se utilizzate una pentola normale, chiudete il coperchio e fate cuocere per circa 2 ore, a fiamma bassa, girando ogni tanto il pezzo di carne.

Quando la carne sarà cotta avvolgetela in un foglio di alluminio e fatela riposare almeno 15 minuti.

Avvolgere la carne nell’alluminio consente ai liquidi dell’arrosto di distribuirsi bene in tutto il pezzo e quindi ne mantiene la tenerezza.

 

Se la salsa è troppo liquida fatela ridurre un po’ sul fuoco.

Eliminate le verdure.

Al momento di servire l’arrosto eliminate l’alluminio e lo spago da cucina, affettatelo sottilmente e servitelo con la salsa calda e il purè di mele tiepido.

Nota:

  • potete utilizzare anche una carne di vitello ed eliminare la pancetta. Il piatto sarà meno saporito, ma ugualmente buono!
  • Per renderlo senza lattosio basterà eliminare il burro per la cottura delle mele e sostituirlo con un filino di olio.

 

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.