Print Friendly, PDF & Email

Questo è un dolce che viene mangiato senza grossi rimpianti né sensi di colpa. Senza colesterolo, senza alcun grasso, l’angel cake è l’ideale per chi ha problemi di colesterolo o per chi semplicemente sta attento alla linea pur concedendosi qualche dolcetto.

Vediamo gli ingredienti:

  • 360 gr di albumi (io compro la bottiglia di albumi al supermercato, ma se avete fatto qualche dolce in cui è richiesto solo il tuorlo è perfetto)
  • 230 gr di zucchero
  • 5 gr di cremor tartaro (oppure un cucchiano di lievito per dolci)
  • 150 gr di farina 00 (oppure 120 gr di farina 00 e 30 gr di farina di mandorle)
  • scorza di limone
  • aroma di vaniglia o mandorle (vi sconsiglio le fialette in quanto sono oliose e il grasso tende a smontare le chiare, al limite mettetelo all’ultimo prima di infornare)
  • 1 pizzico di sale
  • un cucchiaio di amaretto o limoncello (facoltativo, io non l’ho messo)

E’ meglio utilizzare gli albumi a temperatura ambiente in modo da facilitare la montata. Gli attrezzi devono essere pulitissimi perché in caso di residui grassi la chiara non monta bene. Inoltre sfatiamo il mito del pizzico di sale che se utilizzato con il tempo fa smontare le chiare.

Battere le chiare con le fruste a bassa velocità e incorporare poco per volta lo zucchero mescolato al cremor tartaro. Aumentare la velocità delle fruste e montare a neve fermissima. La consistenza deve essere quella della panna montata ben soda.

La ricetta a questo punto indica di spegnere le fruste e incorporare a mano la farina setacciata. Io normalmente abbasso le fruste al minimo e incorporo molto velocemente gli altri ingredienti in modo da non smontare il composto.

Aggiungere il pizzico di sale e gli aromi. Versare il contenuto in una teglia con il buco tassativamente non imburrata.Fate attenzione a non creare buchi in quanto il composto è parecchio sodo e non si livella da solo. Un buon metodo è quello di utilizzare una sac-a-poche per versare l’impasto. Dato che io sono pigra verso come viene, poi con il manico di un cucchiaio di legno giro delicatamente nella teglia in modo da eliminare le bolle più grosse. Poi se ne rimane qualcuna me ne infischio visto che la mangio solo io per colazione! 😀

Infornare a 180° (io normalmente a 160) per 35-40 minuti circa, ma come al solito vale la prova stecchino.

Quando è cotta rigirare la tortiera su una gratella e aspettare il raffreddamento completo. A quel punto staccare il dolce dalle pareti con l’aiuto di un coltello.

Angel cake

 

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.