Print Friendly, PDF & Email

Settembre si congeda…

E lascia una scia di ricordi di mare e vacanze.

Le castagne e le nocciole sono in arrivo…

pronte a denudarsi del guscio per offrirci loro stesse.

Fanno il loro ingresso anche i funghi…

che spuntano dopo le deboli piogge a cui segue un sole ancora radioso.

La vendemmia è alle porte…

E l’uva pende succosa dai tralci…

Imprigioniamola in questa focaccia zuccherina…

E assaporiamola gustando gli ultimi raggi di sole.

 

focaccia all'uva

 

Ingredienti: (per 4 persone)

  • 500 g di farina manitoba (in mancanza va bene anche la farina 00)
  • 1 bustina di lievito di birra disidratato
  • 50 g di zucchero
  • 50 g di burro morbido (per i vegani olio extravergine di oliva)
  • ½ cucchiaino di sale

Per il ripieno: 

  • 100 g di zucchero
  • 500 g di uva nera, possibilmente del tipo senza semi (ottima anche con l’uva fragola)
  • Qualche fiocchetto di burro (facoltativo)

Procedimento:

Preparate la focaccia.

con l’impastatrice:

mettete tutti gli ingredienti asciutti e il burro (o l’olio) nella ciotola. Unite l’acqua a piccole dosi, con il gancio in movimento, non aggiungendone altra finché non sia assorbita la precedente. Ce ne vorranno circa 200 ml. Quando l’impasto sarà ben incordato sul gancio sarà pronto.

Impasto a mano:

create su una tavola di legno una “fontana”, aggiungete lo zucchero, il sale, il lievito e il burro morbido (o l’olio). Poi cominciate a versare l’acqua nel mezzo. Non versatela tutta perché potrebbe non servire. Poco per volta, con le dita, muovete l’acqua in modo che incorpori la farina, finché non otterrete un composto un po’ appiccicoso, ma abbastanza amalgamato e consistente. Se serve unite ancora un po’ di acqua.

Ora lavorate l’impasto sul piano di lavoro, raccogliendolo e stendendolo con il palmo delle mani e girando ogni volta la palla che si forma di circa mezzo giro. Se vedete che, nonostante tutto, è ancora troppo appiccicoso, spolverizzate il piano con un pochino di farina. Al contrario, se è troppo asciutto, bagnate le mani con acqua finché l’impasto non sia ben idratato. Lavoratelo per almeno 15 minuti, finché l’impasto non sarà ben elastico.

Mettete a lievitare l’impasto in una ciotola unta di olio, in forno spento con la luce accesa, finché non sarà raddoppiato di volume. Io metto la ciotola con l’impasto in un sacchetto di plastica per potenziare la lievitazione.

 

IMG_4958

Lavate e asciugate gli acini d’uva.

Quando l’impasto sarà lievitato, dividetelo a metà e stendetelo in due rettangoli di circa 1 cm di spessore.

Rivestite di carta forno, bagnata e strizzata, una teglia. Ungete di olio il fondo e posizionate il primo rettangolo.

 

IMG_4959

IMG_4960

Ricoprite con metà degli acini d’uva, leggermente incisi alla sommità per permettere al succo di fuoriuscire durante la cottura Spolverizzate con metà dello zucchero rimasto (50 g) e coprite con l’altro rettangolo di pasta.

IMG_4961

IMG_4962

 

Sigillate molto bene i bordi e affondate sulla superficie i rimanenti acini.

Spolverizzate con il restante zucchero (50 g) e, se lo usate, con i fiocchetti di burro.

IMG_4963

Infornate in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti, facendo dorare la superficie.

Fate riposare prima di servire.

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.