Print Friendly, PDF & Email

Avevo visto questa torta girare su internet già da tempo, e mi intrigava moltissimo se non fosse che la torta originale era tutta vera, una “mappazzata” di 6 strati di pan di spagna colorati farciti con un velo di crema al burro tra uno strato e l’altro…..inquietante.

Ora….visto che non siamo americani

visto che il gusto per i dolci in Italia è completamente diverso (e per fortuna aggiungo)

sono arrivata alla conclusione che la torta andava assolutamente rivisitata.

Così…per non perdere l’altezza giusta e allo stesso tempo non perdere il gusto italiano, l’unica soluzione è stata l’utilizzo di polistirolo per ottenere le proporzioni desiderate.

Qui ho utilizzato tre strati di polistirolo, lavorati singolarmente e poi uniti. Quando sono andata a montare la torta, mi sono resa conto che con l’altezza non ci stavo ancora, così ho aggiunto sotto la torta un ulteriore strato di polistirolo. Quindi il consiglio che mi sento di darvi è di partire direttamente con 4 sagome di polistirolo, e il resto torta.

Ma cominciamo.

Innanzitutto procuriamoci del polistirolo della dimensione giusta.

Visto che sarà impossibile, armatevi di tanta pazienza e con un coltello molto affilato (o un taglierino) create un rettangolo della dimensione voluta.

ok, passate il resto della giornata ad eliminare i pallini di polistirolo che vi volano per casa (e che hanno anche la meravigliosa caratteristica dell’elettricità statica!)

Ora prendere una carta vetrata fina e smussate i vertici davanti e in generale tutti gli spigoli in modo da ottenere l’effetto morbidezza della maglietta ripiegata.

Ok, passate il resto della giornata ad eliminare la polvere di polistirolo che vi vola per casa (e che ha la meravigliosa caratteristica dell’elettricità statica…ebbene si anche la polvere di polistirolo!!).

Dovreste aver ottenuto una forma del genere (voi fatene 4)

20150922_185819

Con la pasta di zucchero del colore scelto, fate un salsicciotto, appiattitelo con il mattarello e attaccatelo sul bordo di uno dei polistiroli tagliati, avendo cura di inumidire leggermente il bordo con l’acqua prima di attaccare la pasta di zucchero (vedi: come utilizzare il polistirolo). Con lo smoother lisciare bene il bordo ed eventualmente tagliare l’eccesso.

20150922_221246

Tagliare una strisciolina di pasta di zucchero dello stesso colore e ripassarla con lo strumento per fare le impunture (se non l’avete, utilizzate un coltello seghettato o uno stuzzicadenti) e attaccatela al centro del bordo. Fate un tondino piccolo con la pasta di zucchero bianca e con lo stuzzicadenti incidete 4 buchini a formare il bottone. Attaccatelo al centro della strisciolina

bottone

Proseguite allo stesso modo con gli altri piani, utilizzando ovviamente colori diversi.

Per il piano superiore invece, ricoprire interamente il polistirolo. Modellate Il colletto partendo da una striscia di pasta di zucchero ripiegata. Appoggiatela sul polistirolo ricoperto e dategli la forma a U rovesciata. Tagliate con le forbici il colletto in modo da dare l’effetto di un colletto aperto.

Attaccate due striscioline di pasta di zucchero e fate l’impuntura, attaccate i bottoni e con la punta di un coltello stondato (o qualsiasi attrezzo piatto), incidete le asole.

Per lo stemmino, scaricate l’immagine da internet e ritagliatela. Appoggiate sulla pasta di zucchero bianca e con il bisturi incidete, tagliando così la pasta di zucchero. Vi consiglio di fare più forme perché, quando andrete a colorare, alcune potrebbero venire male e avrete più scelta.

Lasciate asciugare bene e colorate con i pennarelli alimentari solo una volta asciutta altrimenti il colore si impregna nella pasta di zucchero e vi si “spatascia”.

Sovrapponete i piani creati, attandoli tra loro spennellando con poca acqua o con gelatina alimentare (o ancora con colla edibile)

20150922_225354

Ok, il meno è fatto! 🙂

Ora arriva la torta vera e propria, e qui potete sbizzarrirvi.

A me purtroppo è toccato un millefoglie per volere del festeggiato….che dire, sicuramente la torta meno adatta a questo genere di decorazioni.

Voi se potete, optate per un pan di spagna.

Inoltre per non farci mancare nulla, non ho potuto utilizzare latte né derivati.

Quindi, oltre alla difficoltà del millefoglie, c’è stata la difficoltà della crema pasticcera al latte di riso, e in ultimo, la peggiore….la crema di margarina che non stucca neanche se la preghi.

Comunque, qualsiasi torta abbiate scelto di fare, stuccatela con cura e pontetela in frigorifero a rassodare.

Create una striscia per ogni colore e attaccatela partendo preferibilmente dal basso.

Proseguite con le altre striscie e attaccate come negli altri piani il bordino al centro e il bottone per ogni livello.

Infilate nella torta degli spiedini di legno e tagliate l’eccesso, questo serve a sorreggere il peso dei piani superiori (vedi come ricoprire una torta con la pasta di zucchero).

Ora appoggiate sopra i piani precedentemente preparati e scattate una bella foto! (poi ovviamente mandatecela così ve la pubblichiamo!)

Torta polo

 

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

2 Comments on Torta polo

  1. valeria Spizzichino
    5 Ottobre 2015 at 10:46 pm (4 anni ago)

    Stuccare, bisturi…Sembra facile detta così…Ma mi sembra che dietro ci sia un bel po’ di lavoro e tanta pazienza….Oltreché capacità…….

    Rispondi
    • Stefiza
      6 Ottobre 2015 at 10:23 am (4 anni ago)

      Sicuramente l’esperienza, la pazienza, e soprattutto la passione, sono fondamentali per fare questo genere di torte.
      Ma ricordati che si inizia sempre da zero e piano piano si migliora 🙂

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.