Print Friendly, PDF & Email

Bella tappa gli 80 anni no? Poi quando a compierli è la propria mamma, allora la torta deve essere SPECIAL! Ed è girovagando in rete per prendere qualche spunto che nasce l’idea di una torta a forma di bouquet di rose.

Ho iniziato facendo un bel po’ di rose, prima tutte bordeaux, poi mi sembrava un po’ spento ed ho aggiunto dei boccioli bianchi.

Qui le vedete mentre si asciugano

20150423_143727Ho preso una base di polistirolo per torte che ho sagomato con un taglierino e carta abrasiva in modo da dare una forma a cupola. In questa foto avevo provato a montare le rose ricoprendo tutta la cupola di polistirolo, poi ho cambiato idea perché sarebbe diventata troppo pesante, l’ho messa solo per mostrarvi la forma del polistirolo di sopra

20150422_193919Dopo aver fatto tutte le rose le ho infilzate nella cupola partendo dal centro e ho lasciato il bordo vuoto. Ho caricato il tutto in macchina e ho iniziato a fare il giro dei fiorai per farmi aiutare a coprire questo bordo vuoto, ma non c’era nessuno disposto ad aiutarmi…ero disperata e già mi vedevo pronta a fare altre 40 rose per riempire il buco….finché un’anima santa, forse mossa a compassione, si è decisa ad aiutarmi. Con sapienti mani ha aggiunto del tulle verde e della raffia appuntandoli con degli spilli.

Ecco qui il topper finito

TopperBouquetOra arriva la parte divertente….preparare tanti tanti bastoncini verdi e lunghi in modo da simulare i gambi delle rose.

Innanzitutto ho precettatto il mio compagno per un paio d’ore (diciamo tre va), questo è fondamentale se non volete che le vostre tre ore diventino sei!

Abbiamo colorato della pasta di zucchero di varie tonalità di verde, poi pezzetto a pezzetto abbiamo creato i bastoncini e chiusi con della pellicola trasparente per non farli asciugare troppo

20150425_110456no, non così pochi…..molti di più…quasi quanti questi 🙂

20150425_130851

Ora arriviamo al dolce vero e proprio.

Ho preparato un doppia dose di mousse di fragole e cotto tre dischi di pasta sfoglia cospargendo, prima di infornare, dello zucchero a velo sulla superficie. Questo fa si che lo zucchero si scioglie e caramellizza e rende il millefoglie impermeabile all’umidità della crema, restando così croccante anche dopo qualche ora. Una delle tre sfoglie, essendo quella centrale (di conseguenza a contatto da entrambi i lati con la crema) a fine cottura va girata e, dopo aver spolverato di zucchero a velo la parte che ne era priva, ripassata un paio di minuti al forno con il grill acceso (attenzione a non bruciare nulla, è un’operazione veloce, non perdete di vista il forno neanche un istante).

Ho preparato una dose di crema al burro e ho iniziato ad assemblare la torta.

ho preso due basi di polistirolo perché volevo una torta alta che desse l’effetto del buquet, e le ho attaccate tra loro infilzando degli spiedini nelle due basi

20150330_214656Ho messo un cucchiaino di crema al burro al centro del polistirolo, sopra un sottotorta di cartone della dimensione del polistirolo (o poco più piccolo). Questo fa si che quando il burro solidifica con il passaggio in frigo, il sottotorta non si sposti. Sopra al sottotorta un altro cucchiaino di crema al burro e un disco di sfoglia avendo cura di mettere la parte caramellata verso l’alto, cioè a contatto con la crema.

Ho versato metà dose di mouse di fragole, ho posizionato il disco di sfoglia caramellato da entrambi i lati e premuto leggermente sulla crema in modo da livellarla per bene, secondo strato di crema e ultimo disco di sfoglia, con il lato dello zucchero sempre a contatto con la crema.

A questo punto ho stuccato il bordo laterale con crema al burro e attaccato i “gambi” delle rose 4-5 per volta.premendoli delicatamente.

Un nastro rosso intorno ai gambi per guarnire il bouquet e a cappello il topper di rose

Torta bouquet di rose

 

 

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

3 Comments on Bouquet di rose

  1. Raffaffy
    28 Aprile 2015 at 10:19 am (4 anni ago)

    Semplicemente meravigliosa! E, oltre che bella, anche buonissima! Lo dico con cognizione di causa!!!! BRAVA!

    Rispondi
    • stefiza
      28 Aprile 2015 at 10:21 am (4 anni ago)

      LOOOL :))))))
      Grazie tesoro!!

      Rispondi
      • valeria Spizzichino
        20 Agosto 2015 at 3:04 pm (4 anni ago)

        Era bella ed ottima. L’ottantenne mammina ringrazia mentre resta in estatica contemplazione di tanta bellezza. Un po’ in ritardo…..

        Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.