Print Friendly, PDF & Email

Piena di contraddizioni…

Come tutte noi!

Dolce, ma con un tocco di asprezza…

Come molte di noi!

Maliziosamente piccante…

Come alcune di noi!

In poche parole la quintessenza del genere umano…

Più verosimilmente dell’universo femminile…

Potrebbe essere la definizione della Donna…

…della Donna con la D maiuscola!

Zuccherina, ma perfetta in abbinamento al gusto salino…

Connubio perfetto di contrasti…

E in fondo che cosa sarebbe un piatto di mascolino formaggio senza di lei?

mostarda di pomodori ^

Ingredienti: (per 1 barattolo da 250 g)

  • 400 g di pomodori (al netto degli scarti)
  • 200 g di zucchero di canna
  • ½ bicchiere di aceto di vino bianco
  • ½ cucchiaino di peperoncino in polvere

Procedimento:

Incidete a croce il fondo dei pomodori e sbollentateli per circa 30 secondi. Passateli qualche secondo in acqua ghiacciata e scolateli. Con questo sbalzo termico la buccia si toglierà senza fatica.

IMG_4434

IMG_4435

 
 

Apriteli e, se volete, eliminate i semi. Io non l’ho fatto perché a me piacciono!

Tagliateli a dadini molto, molto, piccoli e metteteli in una casseruola con lo zucchero di canna (una volta che non avevo voglia di tritare ho passato la polpa al passaverdure. Il risultato è stato ugualmente ottimo!).

IMG_4436

IMG_4437

 

Mescolate e cuocete come una normale marmellata, a fuoco medio, in un tegame a bordi alti per fermare gli eventuali schizzi. Togliete con un cucchiaio la schiuma che si forma in superficie e mescolate all’occorrenza. Ci vorranno circa  45 minuti. Per verificare la cottura mettete qualche goccia di mostarda su un piattino e inclinatelo. Se la mostarda non scivola, allora è pronta, altrimenti proseguite ancora un po’ la cottura. Comunque considerate sempre che, quando si raffredda, si inspessisce un po’.

Aggiungete il peperoncino e aggiungete anche l’aceto, che farete evaporare e ridurre per qualche minuto.

IMG_4438

Mettete nei barattoli di vetro e chiudete il coperchio.

Fate raffreddare il barattolo sottosopra. Il barattolo, raffreddandosi, dovrebbe formare il vuoto e il tappo non farà più il caratteristico rumore (click clack).

 

Questo vi permetterà di conservare i barattoli in dispensa per circa 6 mesi. Se non sarete riusciti a creare il sottovuoto, conservate la mostarda in frigo per un paio di settimane.

Utilizzate la mostarda in abbinamento a formaggi stagionati dal forte sapore sapido. Ma anche a cremosi e delicati caprini.

E regalatene un vasetto alle vostre amiche, magari per Natale, come metafora della femminilità!

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

2 Comments on Mostarda di pomodori

  1. Franca
    30 Settembre 2015 at 11:10 am (4 anni ago)

    Devo proprio farla… mi piace tantissimo con il formaggio avendola già provata!!!Speriamo di non bruciarla!!!

    Rispondi
    • Raffaffy
      30 Settembre 2015 at 11:34 am (4 anni ago)

      Tranquilla, non la brucerai! La coccolerai dolcemente e lei ti ripagherà con il suo sapore! (Che poetessa che sono, eh!). Se hai voglia, fai una foto. Stiamo preparando una pagina tutta per voi!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.