Print Friendly, PDF & Email

Senti questo nome e ingrassa!

Però se mangiato con parsimonia e non a cucchiaiate sul divano, potrebbe risultare anche un alimento sano e nutriente.

Sembra in realtà che, come tutta la frutta secca, facciano molto bene alla salute, allontanando il rischio di malattie cardiovascolari, a patto che vengano assunte lontano dai pasti per non appesantire la digestione.

E noi che facciamo?

Le mangiamo per merenda!….magari spalmate dentro un panino con sopra un filo di marmellata di fragole, proprio come usano fare gli americani (ho detto un panino, non una baguette!!).

So che quello in commercio è pieno di olio di palma, oggi, a torto o ragione, demonizzato.

E noi ce lo facciamo da soli il burro di arachidi!

Ingredienti per due vasetti di omogeneizzati:

  • 200 gr di arachidi con il guscio (oppure arachidi salate)
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • olio di arachidi qb

Purtroppo le dosi sono molto aleatorie perché dipende dal gusto personale.

Innanzitutto sbucciate le arachidi e togliete la pellicina.

Se ci riuscite, cercate di non mangiarne una ogni due sbucciate.

 

Per una ricetta veramente turbo, comprate pure le arachidi tostate e salate.

Sciacquatele in abbondante acqua, avendo cura di cambiare l’acqua un paio di volte.

A questo punto proseguite come per le altre prolungando appena un pochino i tempi di passaggio in forno.

 

 

Preriscaldate il forno a 80-100 gradi, foderate una teglia con carta da forno e versate le arachidi (o quel che è rimasto) cercando di non sovrapporle.

20151007_175712Infornate per 5-10 minuti, giusto il tempo per scaldarle un pochino, aprendo ogni tanto il forno e smuovendole un po’ (occhio a non bruciarle! Vanno solo leggermente scaldate).

Perché le inforniamo se già sono tostate?

Perché il calore aiuta a far uscire l’olio mentre le frulliamo.

 

Sforniamo e lasciamo intiepidire giusto qualche minuto in modo che non siano bollenti.

Mettiamole in un tritatutto, frullatore, o quello che volete, purché le lame siano ben affilate.

Azionate il robot e cominciate a sminuzzare le arachidi.

Continuate finché non vengano tritate bene e iniziano a tirare fuori l’olio (ogni tanto fermatevi e con un cucchiaio pulite le pareti del robot in modo da riuscire a tritare tutto).

Ora potete aggiungere a filo l’olio di arachidi.

Quanto?

Dovrete regolarvi voi controllando la consistenza, diciamo che potete iniziare con 1-2 cucchiai di olio per poi aumentare se vedete che il burro non è ancora morbido.

Aggiungete inizialmente 1/2 cucchiaino di sale e 1 di zucchero e assaggiate, aggiustando a vostro piacere.

20151007_180515

20151007_180548

20151007_180953

 

Qualche altro giro ed è pronta.

Versatela nei vasetti e conservatela in frigorifero, Dura parecchio tempo!

20151007_182531Non è un’idea carinissima come pensierino di Natale? Magari coordinato con un vasetto di  veg-nutella e confezionato insieme, che ne dite?

20151010_150637

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

6 Comments on Burro di arachidi

  1. Raffaffy
    30 Ottobre 2015 at 9:21 am (4 anni ago)

    Ovviamente, visto che quello che mi avevi portato tu mio figlio l’aveva requisito e finito in un nanosecondo, ieri ho dovuto rifarlo. Buonissimo… “quasi” come il tuo!

    Rispondi
    • Stefiza
      30 Ottobre 2015 at 1:05 pm (4 anni ago)

      ahahahah, bellissima questa!
      Tanto quando torno glielo porto lo stesso sa…. :p

      Rispondi
  2. Spizzichino Valeria
    16 Novembre 2015 at 6:45 pm (4 anni ago)

    Voglio provarla e farne dei vasetti da regalare per Natale insieme alla marmellata di pomodori verdi e tartufi fatti in casa

    Rispondi
    • Stefiza
      17 Novembre 2015 at 11:43 am (4 anni ago)

      E’ un’idea bellissima.
      Puoi anche arricchire il regalo con dei biscotti nella scatola fai-da-te personalizzata a tuo gusto!
      Mi raccomando mandaci la foto se realizzi qualche ricetta! 🙂

      Rispondi
  3. Maffy
    25 Novembre 2015 at 4:54 pm (4 anni ago)

    Buono! Buono! Buono! Da provare!

    Rispondi
    • Stefiza
      26 Novembre 2015 at 12:22 pm (4 anni ago)

      Grande Maffy!!!!
      <3

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.