Print Friendly, PDF & Email

Questo dolce è originario dei paesi mediorientali e mediterranei.

Viene chiamato anche basbousa e ci sono molte ricette diverse.

Questa volta ho voluto provare questa variante, e devo dire che è stata molto apprezzata.

Per una teglia rettangolare di circa 30X20cm:

  • 2 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 130 gr di olio di semi
  • 180 gr di acqua
  • 500 gr di semola di grano duro (semolino)
    • oppure 350 gr di semola di grano duro
    • 150 gr di farina di cocco
  • 1/2 bustina di lievito

Per lo sciroppo:

  • 400 gr di acqua
  • 500 gr di zucchero
  • acqua di fiori di arancia
  • buccia gratta di aranzia o limone

Con le fruste elettriche, lavorate le uova con lo zucchero fino a farle diventare spumose.

Aggiungere uno alla volta gli altri ingredienti e lavorate fino ad ottenere un composto bello liscio.

20150913_110106

Bagnate un foglio di carta da forno, strizzatelo bene e foderate la teglia.

Versate il composto e infornate a forno già caldo a 180° per 40/50 minuti, facendo sempre la prova stecchino (regolatevi a seconda del vostro forno)

A metà cottura, praticate delle leggere incisioni diagonali e in ogni rombo formato, incastrate una mandorla spingendola leggermente nella torta

20150913_112605Mentre la torta prosegue la cottura, preparate lo sciroppo mettendo tutti gli ingredienti in un pentolino e facendo cuocere per 15/20 minuti girando spesso, finché lo sciroppo non diminuisce di volume, assumendo l’aspetto di uno sciroppo leggermente più liquido.

20150913_113527Sfornate il dolce e versate lo sciroppo su tutta la superficie in modo da farlo impregnare per bene.

Lasciate riposare 4-5 ore e servite

safra

Potrebbe interessarti anche

[yuzo_related]

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

2 Comments on Safra

  1. Franca
    30 Settembre 2015 at 11:17 am (5 anni ago)

    Io l’ho mangiata era squisita!! Io poi non faccio testo perchè adoro il semolino e le mandorle… perciò ci proverò non prometto la bontà eh. L’unico guaio che se ne mangia troppa!!

    Rispondi
    • Stefiza
      30 Settembre 2015 at 12:14 pm (5 anni ago)

      sicuramente non è un dolce dietetico in quanto c’è molto zucchero….ma a gusto…slurp!! 🙂

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.