Print Friendly, PDF & Email

Questo è un vero “barbatrucco” in cucina. Di una semplicità disarmante, vi verrà subito da chiedervi: come ho fatto a non pensarci prima?

Eh, appunto, ma qualcuno lo ha fatto e lo propone in vendita a svariati euro, quando il costo per realizzarlo è davvero basso. Del resto anche le idea hanno un prezzo, no?

Potrete utilizzare il sale liquido in qualsiasi preparazione, ma troverà il suo genio in quei casi in cui avrete salato poco un piatto, o addirittura avete dimenticato del tutto di salarlo.

Il sale non si scioglie nei grassi e, quindi, aggiunto a fine cottura, rende la ricetta sapida solo dove il sale “cade”, per così dire.

Muniti invece di uno spruzzino, potrete aggiungerlo omogeneamente, con un risultato garantito.

Utilizzatelo anche quando preparate la pasta fresca, anche quella con soli albumi. Eviterete quegli antiestetici puntini umidi, derivanti dai granelli di sale che non si sciolgono e che sono igroscopici.

Fatta qualche prova per stabilire il grado di sapidità, non potrete più fare a meno del sale liquido. E allora perché non fare felice anche qualche amico per un inusuale regalo goloso?

 

 

Ingredienti:

  • 100 g di acqua
  • 36-40 g di sale fino

Procedimento:

Scaldate l’acqua, spegnete il fornello, aggiungete il sale e fatelo sciogliere completamente.

 

 

La soluzione sarà satura quando il sale non si discioglierà più e rimarrà qualche granello sul fondo. Se serve, aggiungete mezzo cucchiaino di sale in più per ottenere la giusta saturazione.

 

 

Filtrate il liquido e mettetelo in una bottiglietta o in uno spruzzatore.

Note:
  • Scaldare l’acqua serve solo a velocizzare il processo. Se lo preferite procedete pure a disciogliere il sale a freddo.
  • La durata del sale liquido è praticamente illimitata.
  • Dove è vietato il sale liquido? Sui fritti, naturalmente, perché li inumidirebbe troppo, togliendo croccantezza.

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *