Print Friendly, PDF & Email

Questa ricetta mi è stata insegnata da una cara amica francese.

Non so se sia la ricetta originale del taboulé (che mi sembra utilizzi il bulghur) però il risultato è un piatto fresco, estivo e senza nessuna difficoltà.

Vediamo come si prepara:

  • 300 gr. di couscous
  • 1 kg di pomodori maturi e succosi
  • cipolla fresca (a piacere)
  • succo di 1 limone
  • menta fresca (a piacere)
  • olio, sale

Innanzitutto dobbiamo spellare i pomodori e questo è il metodo più semplice e veloce.

 

Mettete a scaldare una pentola d’acqua, nel frattempo lavate bene i pomodori e, con un coltello affilato, fate un incisione a croce sul fondo.

20150802_181245Quando l’acqua bolle, buttate i pomodori e lasciateli cuocere per un minuto, massimo due.

Passato questo tempo, scolateli e buttateli subito in acqua ben fredda, questo shock termico aiuta a far spellare facilmente i pomodori.

20150802_182243

 

Tagliateli a pezzettini, cercando di eliminare il più possibile i semi e la parte gelatinosa.

Come vedete dalla foto, se i pomodori sono succosi tirano fuori il sughetto che permette di ottenere un piatto non asciutto

20150802_184329 Versate il couscous crudo nei pomodori, aggiungete un po’ di olio e un po’ di succo di limone.

Girate per bene e mettete a riposare in frigo.

Ogni 20-30 minuti, tirate fuori dal frigo, sgranate con la forchetta e se notate che è troppo asciutto, aggiungete olio e ancora poco limone alla volta.

dopo un paio di ore è pronto, regolate di sale e pepe, aggiungete la cipolla fresca a fettine, qualche foglia di menta et voilà

20150802_205032-bis

Note:

  • il couscous viene “cotto” dal liquidi dei pomodori e dal limone, ovviamente dovete comprare il couscous precotto, quello che cuoce in 2-3 minuti
  • Potete ovviamente arricchirlo di altri ingredienti a vostro gusto, così come omettere la cipolla o la menta (sarebbe un peccato, però, perché ci sta divinamente)
  • non esagerate con il limone, assaggiate sempre prima di aggiungerlo
  • Il giorno dopo è ancora più buono perché si insaporisce di più

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

2 Comments on Taboulé (senza cottura….quasi)

  1. Franca spizzichino
    7 Agosto 2015 at 6:14 pm (4 anni ago)

    Simpatico fresco e buono

    Rispondi
    • Stefiza
      10 Agosto 2015 at 8:34 am (4 anni ago)

      facile e veloce 🙂

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.