Print Friendly, PDF & Email

Penserete che di questa ricetta non c’era bisogno…

Penserete che i tarallini si comprano in comode buste nei supermercati…

Penserete che “chi ce lo fa fare di perdere tempo cosi”…

Eppure…

La soddisfazione di farli da soli è impagabile…

Le possibilità di aromatizzarli a piacimento sono immense…

Il piacere di sgranocchiarli per la prima volta e scoprire che sono semplicemente perfetti, beh… non ha prezzo!

Per tutto il resto c’è Masterc… ops… c’è il supermercato!

 

 

Ingredienti: (per circa 50 tarallini)

  • 250 g di farina 00
  • 100 g di vino bianco
  • 70 g di olio extravergine
  • 7 g di sale fino

Procedimento:

Mettere tutti gli ingredienti in un mixer, una planetaria oppure una ciotola; non fa differenza!

Mescolate fino ad avere un composto omogeneo e lavoratelo a lungo. Con le fruste a gancio, con la planetaria o con olio di gomito: anche qui come preferite!

Una volta pronto l’impasto, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare a temperatura ambiente per circa mezz’ora.

Poi riprendetelo, ricavate dei cilindretti spessi circa 1 cm.

Attorcigliateli attorno ad un dito, o a 2 se li preferite un po’ più grandi (a 3 se volete esagerare!) e sigillate le estremità.

 

Mettete sul fornello una pentola di acqua non salata e portate ad ebollizione.

Tuffate pochi tarallini per volta, scolateli appena vengono a galla e fateli asciugare su un canovaccio.

 

Appoggiateli su una leccarda coperta di carta forno. Non serve ungere.

Cuocete in forno statico a 200° per circa 25-30 minuti, o comunque fino a doratura.

Togliete subito dalla teglia e fate raffreddare.

Note:

  • Non ho sbagliato a darvi le misure dei liquidi in grammi piuttosto che in millilitri. Trovo che sia molto più semplice pesare tutti gli ingredienti, invece che ricorrere a misurini e conversioni vari.
  • La cottura dipende, come sempre, dal vostro forno e anche dalla dimensione dei vostri tarallini. Per le prime infornate, non perdeteli d’occhio!
  • I taralli si conservano per una settimana ben chiusi in una scatola di latta, il che li rende perfetti per un regalo goloso!
  • La ricetta è stata presa, e leggermente modificata, da Giallo Zafferano, ma molto presto voglio testare una versione dolce.
  • La ricetta che vi ho proposto è una base neutra, perfetta e gustosissima anche così. Ma se volete dargli il vostro tocco, aromatizzate a piacere con erbe tritate e spezie. Qualche idea?
    • Pepe nero
    • Finocchietto
    • Curcuma
    • Rosmarino
    • Salvia
    • Timo
    • Paprika
    • Olive
    • Cipolle
    • Pomodori secchi

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.