Print Friendly, PDF & Email

Se c’è un contorno veloce e sfizioso è proprio questo!

Vi interessa qualche breve e sommaria notizia su l’indivia belga?

Nata dalle sperimentazioni di un agricoltore belga (ecco il perché del nome) viene coltivata in locali bui, in modo tale che le foglie non diventino verdi. È molto ricca di fibre, con pochissime calorie. Il suo sapore amarognolo deriva da sostanze amare (ma va???) che stimolano l’attività epatica, rendendola una verdura molto depurativa.

Inoltre i coltivatori dell’indivia belga affermano che non bisogna sfogliare i cespi per lavare le foglie, ma che è sufficiente passare i cespi interi sotto l’acqua perché le foglie sono così serrate da non permettere allo sporco di annidarsi all’interno. Inoltre le foglie, a bagno con troppa acqua, si ammollerebbero.

Ci è voluto più tempo a leggere queste poche notizie di quello che ci vorrà per preparare questo contorno… quindi… all’opera!

 

indivia con uvetta e pinoli

 

Ingredienti: (per 4 persone)

  • 1-1,200 kg di indivia belga
  • 50 g di uvetta sultanina
  • 20 g di pinoli sgusciati
  • Olio, sale e pepe

Procedimento:

Mettete l’uvetta a bagno in acqua tiepida, in modo che si ammorbidisca.

Eliminate le foglie esterne più rovinate dell’indivia e tagliate un piccolo pezzo alla base. Poi lavate i cespi interi sotto l’acqua corrente e tagliateli a striscioline sottili.

IMG_6507

Mettete la verdura in una padella con un giro d’olio extravergine, salate e pepate e fate rosolare.

IMG_6508

In un padellino a parte fate tostare i pinoli, senza aggiungere condimenti, finché saranno dorati.

Quando l’indivia sarà quasi cotta e ben colorita, aggiungete l’uvetta scolata e strizzata e i pinoli.

IMG_6509

IMG_6510

 

Ecco fatto: servite pure!

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.