Print Friendly, PDF & Email

Praticamente cugino del gateau di patate, ma più facile e veloce.

Umile nella sua bontà, da servire direttamente in teglia, magari con i bordi della carta forno un po’ bruciati…

La domenica a pranzo con i nonni…

O a cena, dopo una lunga giornata in ufficio…

Con i piatti di porcellana più belli…

O nelle stoviglie un po’ sbeccate…

Perché il sapore a volte è tutto…

E il resto è solo apparenza…

 

 

Ingredienti: (per 4 persone)

  • 4 patate grandi
  • 1 cipolla
  • 1 scamorza
  • 80-100 g di Parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • Olio, sale e pepe
  • 20 g di burro

Procedimento:

Sbucciate le patate e la cipolla e sciacquatele.

Tagliatele a fettine sottilissime, tenendole separate. Se l’avete, sarebbe meglio utilizzare una mandolina.

Riducete a cubetti la scamorza.

Foderate di carta forno la teglia.

Ungete leggermente il fondo e fate un primo strato di patate, affiancandole senza sovrapporle. Salate, pepate e bagnate con un filo di olio.

Coprite con qualche anello di cipolla, una parte della scamorza e spolverizzate con il parmigiano.

 

 

Continuate gli strati, finché non avrete finito gli ingredienti.

 

Spolverizzate la superficie con il pangrattato e il parmigiano. Aggiungete anche il burro a dadini.

 

 

Coprite la teglia con un foglio di alluminio e infornate in forno caldo in modalità statica a 200° per circa 30-40 minuti. Verificate la cottura delle patate facendo entrare una lama di un coltello: se passerà senza fatica le patate saranno cotte e quindi potrete eliminare l’alluminio e proseguire la cottura per circa 15 minuti, finché si sarà formata la crosticina.

Servite ben caldo.

Note:

  • Per grandi appetiti, o se volete farne un piatto unico, raddoppiate gli ingredienti. Difficilmente avanzerà, ma potrete sempre surgelarlo!
  • Se avete poco tempo, un trucchetto può essere quello di tagliare le patate il giorno prima e lasciarle ben immerse in una ciotola con acqua in frigorifero. Le patate così preparate reggono in frigo anche 3-4 giorni!
  • Questa versione è vegetariana, ma cubetti di pancetta o pezzetti di salsiccia o dadini di speck lo arricchiscono ancora di più. Così come anche cubetti di zucchine saltate in padella o funghi trifolati!
  • A me piace anche una spolveratina di noce moscata. E a voi?
  • Se preferite o avete in casa un altro tipo di formaggio, sostituitelo pure. Nel caso di mozzarella troppo acquosa, fate scolare un pochino dopo averla tagliata e asciugatela con carta da cucina.
  • Eliminando il pangrattato il piatto diventa gluten-free.

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.