Print Friendly, PDF & Email

Sono talmente ghiotta di questi soffici panini, che trovo ogni occasione per farli. E, ovviamente, mi piacciono sia farciti con ingredienti dolci che salati.

Sono la base perfetta per ogni buffet che si rispetti e non soltanto farciti come dei piccoli panini, appunto, ma anche utilizzati a metà come base per delle tartine.

La ricetta, secondo me, è perfetta così, assolutamente equilibrata tra dolce e salato. Nulla vieta ovviamente di renderla più adatta ai vostri gusti. Ma, per la prima volta, vi consiglio di farla esattamente com’è.

Ringrazio Giallo Zafferano infinitamente.

 

 

Ingredienti: (per circa 30 panini piccoli)

  • 150 g di farina manitoba
  • 300 g di farina 00
  • 300 ml di latte
  • 50 g di burro
  • 60 g di zucchero
  • 7 g di sale fino
  • 2 g di lievito di birra disidratato (io circa 5 g)
  • Latte per spennellare

Procedimento:

Versate in una ciotola gli ingredienti secchi e mescolate con cura.

 

 

Fate sciogliere il burro nel latte, senza scaldarlo eccessivamente, ma intiepidendolo soltanto.

 

 

Versate il latte nelle polveri e impastate con la frusta a gancio (o con le mani) lavorando l’impasto finché non sia ben incordato e non sia liscio e elastico.

 

 

Formate una palla e mettete il composto in una ciotola. Coprite con pellicola trasparente, o con una busta di plastica, e fate lievitare per circa 2 ore in forno spento con la luce accesa. Dovrà raddoppiare il suo volume.

 

 

Quando l’impasto avrà lievitato, dividetelo in una trentina di pezzetti di circa 30 g l’uno. Cercate di tirare i lembi della pasta con le dita, richiudendoli sotto alla base, in modo da creare una superficie liscia.

 

 

Metteteli su una leccarda coperta con carta forno, spennellateli con il latte e fateli lievitare per circa 30 minuti.

Cuocete in forno statico già caldo a 200° per circa 12-15 minuti, o finché non saranno dorati in superficie.

Gustateli appena fatti o conservateli in un sacchetto di plastica ben chiuso.

Note:

  • Aggiungete tante piccole gocce di cioccolato all’impasto per una sana e golosissima merenda! Sono sicura che non ve ne pentirete!!!
  • Come sempre, non versate il liquido nella farina tutto in una volta. Tenete da parte un po’ di latte perché la vostra farina potrebbe assorbirne meno.
  • Potete surgelare i panini chiusi in bustine di plastica e scongelarli all’occorrenza a temperatura ambiente o passandolo brevemente al forno o al microonde
  • Io ho aumentato leggermente la dose del lievito, benché in altri lievitati normalmente ne usi invece sempre meno, perché mi sembrava che davvero facessero troppa fatica a lievitare.

Potrebbe interessarti anche....

Tag:, , ,

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *