Print Friendly, PDF & Email

Rubiamo questo piatto dalla tradizione anglosassone…

Rendiamolo velocissimo da preparare…

Aggiungiamo sapore…

Togliamo la frittura…

Facciamolo diventare un delizioso finger food…

Here you are!

Ecco le uova alla scozzese… mignon!!!

 

 

Ingredienti: (per 4 persone)

  • 12 uova di quaglia
  • 4 salsicce tritate
  • Pangrattato

Procedimento:

Fate bollire le uova di quaglia per 2-3 minuti. Raffreddatele sotto l’acqua e sgusciatele.

Eliminate il budello alle salsicce e dividetele in 3 parti.

Allargate sulla mano un terzo della salsiccia, formando uno strato sottile, e avvolgete un uovo, ricoprendolo interamente e sigillando la carne.

Rotolate le uova nel pangrattato, rivestendole uniformemente. Se necessario ripetete l’operazione, in modo da creare uno spesso strato.

Allineate le “pallotte” su una teglia ricoperta di carta forno e cuocete in forno statico già caldo a 200° (oppure ventilato a 180°) per 20-25 minuti, avendo cura di girare le uova a metà cottura.

Note:

  • La versione originale prevede le uova di gallina e un impasto a base macinato di bovino (o misto) simile a quello delle polpette. Il tutto fritto in abbondante olio. A me piace più questa versione, decisamente più saporita, ma, soprattutto, assolutamente più veloce. E senza l’incubo della frittura!
  • Non utilizzate né sale né olio! La salsiccia è già naturalmente sapida e grassa.
  • Se non riuscite a reperire le uova di quaglia, sostituitile pure con le uova di gallina, considerando che ci vorrà una salsiccia intera per ricoprire un singolo uovo.

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

2 Comments on Uova alla scozzese… mignon

  1. Claudia
    11 marzo 2017 at 9:43 am (2 anni ago)

    This is probably my favorite recepie so far… So quick and easy!

    Rispondi
    • Raffaffy
      11 marzo 2017 at 10:12 am (2 anni ago)

      I am glad to please you !!! 😀

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.