Print Friendly, PDF & Email

Da quando è stata catalogata la parola “petaloso”, che personalmente odio con tutta me stessa, sembra che non esista più il corrispettivo che abbiamo usato finora. Dunque… apprezzo infinitamente la creatività e la fantasia di un bambino. Penso davvero che la maestra avrebbe dovuto dargli un bel 10 per quel tema (e forse lo ha anche fatto). Ma mi rivolgo all’Accademia della Crusca: vi prego, lasciate stare “petaloso”! Con tutti i problemi di congiuntivi che abbiamo, con tutte le “H” messe dove non dovrebbero (forse perché sono di avanzo da posti dove non è giusto che stiano), con tutte le “K” utilizzate al posto della “CH” o la “X” per indicare “PER”, pensate davvero che abbiamo bisogno di “petaloso” nel nostro vocabolario?

Mentre riflettete anche voi sulla risposta, nel dubbio, gustatevi questi biscotti a forma di fiore, con tanti petali al cacao e alla vaniglia… insomma dei fiori di biscotto… oppure, per dirla in un altro modo, dei biscotti “petalosi”!

Ingredienti: (per circa 25-30 biscotti)

  • 480 g di farina 00
  • 230 g di burro
  • 250 g di zucchero
  • 2 uova

Per la frolla alla vaniglia aggiungere:

Per la frolla al cacao aggiungere:

  • 20 g di cacao amaro in polvere

Procedimento:

Mettete in un mixer la farina, lo zucchero e il burro freddo a pezzetti e azionate le lame fino a ottenere un composto sabbioso (sabbiatura, appunto!).

Aggiungete le uova e azionate ancora il mixer finché il composto non si sia raccolto in una palla.

Dividete la frolla a metà e aggiungete ad una il cacao e all’altra la farina e i semi di vaniglia.

Fate riposare i due impasti in frigo per circa mezz’ora, avvolti separatamente nella pellicola.

Riprendete gli impasti e formate, in ugual numero, tante piccole palline bianche e nere.

Foderate una leccarda con carta forno e appoggiate le palline che formeranno il centro e ponetene altre 6 per ognuna, di colore a contrasto, a raggiera, stringendole un po’ le une accanto alle altre.

Con uno stuzzicadenti formate un solco sulle palline, in modo da formare dei petali belli “cicciotti”.

Fate riposare i biscotti in frigo per circa mezz’ora, in modo che in cottura mantengano la loro forma, poi cuoceteli in forno statico preriscaldato a 180° per circa 13-15 minuti, ponendo la leccarda a mezza altezza.

Fate raffreddare i biscotti prima di maneggiarli.

Note:

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.