Print Friendly, PDF & Email

Dopo il sale liquido, la besciamella turbo, la meringa al microonde e lo zabaione col trucco, andiamo a scoprire un altro stratagemma in cucina!

Si tratta di una pasta che viene reidratata a freddo, senza cottura perciò, lasciandola semplicemente in ammollo in acqua fredda per circa un’ora.

Così, nel frattempo, voi sarete liberi di farvi una doccia, guardare la vostra serie tv preferita, giocare con i vostri figli, telefonare ad un’amica oppure semplicemente rilassarvi leggendo un libro senza interruzioni o ansie. Per non parlare della comodità se siete in campeggio o in montagna, dove l’acqua non bolle mai!!!!

Basterà poi un velocissimo passaggio in padella con il vostro sugo preferito per gustare un primo piatto degno di una cucina stellata!

 

 

Ingredienti:

  • Pasta di semola di grano duro
  • Acqua fredda
  • Sale (circa 1 cucchiaino scarso per litro)

Procedimento:

Mettete la pasta in una ciotola capiente.

 

 

Coprite la pasta con acqua fredda, in cui avrete sciolto il sale, e lasciatela reidratare per un’ora circa.

 

 

 

Scolatela e ripassatela in padella, o in un tegame, con il vostro condimento preferito finché non sarà ben calda (circa 2-3 minuti), aggiungendo eventualmente poca acqua o brodo per terminare la cottura.

Note:
  • Tranquilli, perché la pasta reidratata a freddo mantiene perfettamente la cottura! Potrebbe però essere necessario regolare i tempi di ammollo in base alla marche di pasta, adattandoli con qualche minuto in più o in meno. Credetemi che basteranno una o due prove!
  • Le salse che sceglierete devono poter essere spadellate (io qui ho scelto funghi e pancetta con una bella spolverata di pepe e pecorino!). Sconsigliati, invece, tutti quei condimenti che si utilizzano fuori dal fuoco (il pesto, ad esempio).
  • Questo è uno di quei casi in cui l’utilizzo del sale liquido è davvero perfetto. Se il condimento, oppure l’ammollo, non ha salato abbastanza la pasta, con una spruzzata di sale liquido il vostro primo piatto è salvo!

Potrebbe interessarti anche....

Hai provato questa ricetta? Fotografa il tuo piatto e inseriscilo nei commenti, la tua foto apparirà anche nella pagina delle foto dei lettori!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.